Wii-fit (con Wii Balance Board)

L’intuizione iniziale è stata quella di provare a usare tecnologie già disponibili sul mercato, e quindi a basso costo, per altri settori, oltre a quello del gioco puro e semplice. In particolare la piattaforma di videogioco e fitness su cui si è svolto lo studio è la Nintendo Wii Fit con balance Board, la pedana. L’idea era quella di usare questo mezzo non solo per il gioco e il divertimento, ma anche per scopi riabilitativi e in alcuni casi per sostituire o affiancare il percorso fisioterapico. L’obbiettivo è dunque valutare le capacità residue del malato e prevedere l’applicazione anche di sistemi semplici e in commercio per migliorare le stesse. Per quali problemi? La palestra virtuale è indicata per molti tipi di problemi, si può applicare a un numero enorme di persone, data l’efficacia per molte forme di disabilità motoria. Ad oggi gli studi ne hanno esaminate solo alcune; tra queste la spondite anchilosante, una malattia reumatica infiammatoria cronica che coinvolge la colonna vertebrale e le articolazioni procurando dolore lombare, rigidità e riduzione delle capacità funzionali del rachide. Ma i medici sostengono che questa ginnastica riabilitativa possa essere applicata a tutti i disturbi. Come funziona? I protocolli di riabilitazione usati fino ad oggi prevedono una sinergia e interazione tra medico, riabilitatore e la persona malata. La riabilitazione attraverso i video giochi non sostituisce il fisioterapista, ma lo affianca, ed è utile soprattutto per disabilità croniche dove il percorso è lungo e ripetitivo. I software utilizzati stimolano la persona ad usare abilità cognitive, psichiche e motorie.

iPhisio - Viale delle Querce n°20 - 81100 - CE - tel. 0823.1543705
dott.Iacopo Mancini +39 393.42.78.287 - dott.Danilo Raimondo +39 392 1772831

Accetto il trattamento dei dati ai sensi della L.675\ 1996 e s.m.i.